Istituto Cavanis

Dorsoduro 898
Rio Terà Foscarini
30123 - Venezia

Contatti

Tel +39 041.522.28.26
Fax +39 041.277.18.00
segreteria@cavanisvenezia.it

Home > Avvisi > Dettaglio 18 Settembre 2014

Messaggio augurale agli studenti del Dirigente Scolastico

Carissimi studenti dell'Istituto, inizia oggi un nuovo anno scolastico carico per tutti di aspettative e di speranze. Un anno che auguro per tutti ricco di incontri, di scambi, di opportunità di crescita.
Oggi ritroverete i vostri compagni di classe e stringerete anche altre amicizie con cui condividere nuove esperienze. Rivedrete i vostri docenti o, nel caso frequentiate le classi iniziali, incontrerete nuove figure di maestri di scuola. Lasciatevi guidare con fiducia dai vostri insegnanti, ascoltateli, aprite con loro un canale di dialogo schietto e accettate di buon grado anche i rimproveri e le correzioni, perché soprattutto queste vi aiuteranno a crescere. Siate disposti a mettere in pratica i loro insegnamenti e non accontentatevi di livelli mediocri di profitto, ma ponetevi continui obiettivi da raggiungere, progressivamente più alti. Non scoraggiatevi di fronte agli insuccessi, perché sono i fallimenti e gli errori che ci spingono a trovare nuove soluzioni e a migliorarci.
Siate onesti con i vostri insegnanti e con voi stessi perché è l'onestà e non la furbizia che alla fine ripaga. Siate tenaci, impegnati nello studio perché niente si ottiene senza fatica.
Considerate la scuola come il luogo in cui imparate ad usare conoscenze e strumenti che vi saranno utili nella vita, non come un luogo in cui far passare il tempo in attesa che arrivi un pomeriggio privo di stimoli, di incontri, di sfide intellettuali.
Rispettate le regole, gli ambienti, gli strumenti di lavoro perché sono un bene di tutti, della scuola ma anche vostro. Esercitate con responsabilità e consapevolezza i vostri diritti di studentesse e di studenti, ma sappiate anche sottostare ai doveri che questa vostra condizione impone.
Coltivate le amicizie tra compagni favorendo un clima di rispetto, una dimensione dell'accettazione, un sentimento di solidarietà e di altruismo, perchè essere compagni di classe significa essere membri di una comunità che sa condividere e collaborare nell'interesse di tutti.
Buon anno scolastico!
Il preside, prof. Claudio Callegaro

Torna indietro