Istituto Cavanis

Dorsoduro 898
Rio Terà Foscarini
30123 - Venezia

Contatti

Tel +39 041.522.28.26
Fax +39 041.277.18.00
segreteria@cavanisvenezia.it

Home > Avvisi > Dettaglio 01 Marzo 2016

Una maratona teatrale... in inglese!

In febbraio, le classi del primo ciclo di istruzione dell’Istituto Cavanis di Venezia hanno partecipato a 3 giorni di manifestazioni teatrali in lingua inglese.

Le classi IV e V della scuola primaria e la I della scuola secondaria di primo grado, come da tradizione consolidata dell’Istituto, si sono recate al Teatro Corso di Mestre per assistere al musical “The Wizard of Oz”, messo in scena dalla compagnia teatrale Palketto Stage; una compagnia riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali che vanta 30 anni di esperienza nel campo delle produzioni in lingua straniera rivolte alle scuole. Ragazzi e docenti sono stati affascinati dai canti, dai balli, dalla scenografia e dalla maestria dei 5 attori nel ricoprire tutti i ruoli. Anche gli studenti più piccoli hanno potuto seguire la trama grazie alla semplicità del linguaggio impiegato. Al termine della rappresentazione gli attori hanno risposto a domande in lingua inglese da parte degli studenti; ben 6 studenti del nostro Istituto sono stati entusiasti di porre domande vincendo ogni timore di esprimersi in lingua straniera!

Un’altra attività ha coinvolto tutte le classi del primo ciclo, dalla I della primaria alla III della secondaria di primo grado: la compagnia Action Theatre in English si è recata in Istituto per mettere in scena 9 spettacoli interattivi differenziati per livelli di competenza. La compagnia unisce l'insegnamento della lingua inglese al teatro fisico e comico di alta qualità, seguendo il motto “Learning throughfun”. L’attore Oliver, inglese di Stratford-Upon-Avon, ha coinvolto le classi in maniera attiva: gli alunni non hanno solo assistito allo spettacolo ma hanno partecipato recitando nelle scene. I ragazzi, dai più piccoli ai più grandi, si sono divertiti molto e hanno imparato molto. Tutti hanno partecipato alacremente a tutti gli stimoli dell’attore, anche gli studenti più timidi o meno brillanti in inglese.

Una full immersion teatrale che, ancora una volta, ha ricordato a studenti ed insegnanti che imparare è una cosa divertente!

Torna indietro