Home > Organi Collegiali

Organi Collegiali

Tra le varie strutture di partecipazione ci sono:

  • il consiglio di Istituto
  • l’assemblea di classe dei genitori
  • l’assemblea di classe degli studenti

Il consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto è composto da 12 membri: il padre Rettore, l'Economo, il Dirigente scolastico, il Vicario, un rappresentante dei docenti della Scuola Primaria, uno dei docenti della Sc.Secondaria di 1° grado, uno dei docenti della Sc. Secondaria di 2° grado, un rappresentante dei genitori per la Scuola Primaria, uno dei genitori per la Scuola Secondaria di 1° grado, uno dei genitori per la Scuola Secondaria di 2° grado, un rappresentante degli studenti del Ginnasio/Liceo Classico e uno degli studenti del Liceo Scientifico. I membri del Consiglio di Istituto sono designati, mediante elezione, rispettivamente dal Collegio Docenti, dai rappresentanti di classe dei genitori e degli studenti e successivamente nominati dal Rettore della Casa, rappresentante giuridico pro tempore dell’Ente gestore; durano in carica per l’anno scolastico e alla scadenza potranno essere nuovamente nominati. Gli stessi, oltre che per scadenza del mandato, cessano dalla carica per morte, recesso o esclusione. L’esclusione si verifica di diritto nel caso di assenza di un consigliere a tre sedute consecutive del medesimo consiglio, mentre è pronunciata dal Consiglio nei casi in cui il consigliere si sia reso responsabile di gravi e documentate mancanza. Il Consiglio di Istituto è convocato dal Presidente mediante avvisi scritti contenenti l’ordine del giorno da inviare a tutti i membri almeno tre giorni prima della data fissata per la seduta; nei casi di particolare urgenza tale convocazione potrà essere fatta per telefono, fax, posta elettronica ovvero in altra forma equivalente. Il Consiglio di Istituto si riunisce validamente con la presenza di un numero di consiglieri non inferiore a cinque ed approva le deliberazioni a maggioranza assoluta di voto dei consiglieri presenti; in caso di parità prevale il voto del Presidente. Le modalità di voto sono stabilite dal Presidente. I Verbali delle sedute del Consiglio di Istituto sono trascritti in ordine cronologico su apposito registro e devono essere trascritti dal Presidente e dal Segretario, il quale sarà nominato dal medesimo consiglio, tra i suoi membri, nella prima seduta. Il Consiglio di Istituto ha funzioni consultive e non risponde degli atti di gestione.

L’assemblea di classe dei genitori

L’Assemblea di classe dei genitori è luogo di approfondimento e di confronto sulle linee educative e verifica di iniziative e di problemi di ordine generale. Di norma essa è convocata una prima volta, all’inizio dell’anno scolastico, dal Preside perché provveda ad eleggere nel suo seno due rappresentanti che rimarranno in carica per l’anno in corso e cui competerà, in seguito, la convocazione delle sedute successive.

I rappresentanti di classe dei genitori hanno il compito di accoglierne le istanze e di parteciparle, secondo i casi, alla direzione della scuola o al Consiglio di Istituto con i quali cooperano per soddisfarle, laddove possibile.

I genitori possono liberamente riunirsi nei locali della scuola, previo accordo con la Presidenza alla quale faranno pervenire con una settimana d’anticipo la richiesta di assemblea con l’ordine del giorno della convocazione.

L’assemblea di classe degli studenti

L’assemblea di classe degli studenti è composta da tutti gli alunni di una classe della scuola superiore.È convocata previa approvazione dell’ordine del giorno da parte del Preside; essa è luogo di approfondimento e di confronto sulle linee educative e di verifica di iniziative e di problemi di ordine generale. Si svolge alla presenza dell’insegnante coordinatore o di un docente delegato.

In seno all’assemblea vengono eletti due rappresentanti di classe degli studenti che restano in carica per l’anno scolastico in corso. I rappresentanti hanno il compito di raccogliere le istanze degli studenti e di parteciparle, secondo i casi, alla direzione della Scuola o al Consiglio di Istituto con i quali cooperano per soddisfarle, laddove possibile.

Ambienti della scuola